TEST RESISTENZA

 

Per garantire il massimo delle performance e dell’efficienza qualitativa, i sistemi di facciate ventilate Atlas Concorde sono stati sottoposti a rigorosi test di valutazione prestazionale relativamente alla resistenza al carico del vento e all’urto. Le prove sono state eseguite all’Istituto per le Tecnologie della Costruzione presso il CNR di Milano sulla base dei riferimenti normativi europei stabiliti dal draft ETAG 034 e hanno riguardato sistemi di facciate ventilate realizzate con due differenti finiture (matt e levigata) e spessori di lastre in gres porcellanato Atlas Concorde.

Resistenza al vento
La prova effettuata sul campione di facciata ventilata Atlas Concorde consisteva in cicli predefiniti di pressioni di prova applicati sulla faccia frontale della lastra di rivestimento in gres porcellanto. I risultati sono stati straordinari,raggiungendo valori da 14 a 19 volte superiori alla forza di un uragano, sia nei test a pressione positiva (Venti di 430 km/h e +9450 Pa) sia in quelli a pressione negativa (Venti di 512 km/h e -13080 Pa).

Resistenza agli urti
Per questo test sono state realizzate prove d’impatto sul rivestimento in gres porcellanato Atlas Concorde che simulano l’urto accidentale provocato da corpi duri di piccole dimensioni (es. pietra lanciata sull’esterno) e da corpi morbidi di piccole e grandi dimensioni (es. causati da persone o palloni da calcio). La prova ha fatto registrare risultati molto positivi in tutte le situazioni con il dato di massima resistenza all’impatto attribuito alle piastrelle con finitura matt e spessore di 10 mm con rete di rinforzo in fi bra di vetro.

Note
Relazione tecnica ITC n. 5326/RT/2011 (Resistenza al vento).
Rapporto di prova ITC n. 5327/RP/2011 (Resistenza all’urto).
Valutazioni eseguite con riferimento al draft di ETAG 034, edizione maggio 2011.

Definizione delle categorie d’uso secondo draft di ETAG 034 ed. maggio 2011, tab. 4

Categoria d’uso  
I

Una zona facilmente accessibile a livello terra al pubblico e vulnerabile agli urti di corpo duro ma non soggetta a uso gravoso in modo anomalo.

II

Una zona suscettibile ad impatti da oggetti lanciati o calciati, ma in luoghi pubblici in cui l’altezza del kit limiterà la dimensione dell’impatto, oppure ai livelli più bassi dove l’accesso all’edificio è principalmente destinato a coloro che abbiano un incentivo ad avere cura e attenzione.

III

Una zona non suscettibile ad essere danneggiata da urti normali causati da persone oppure da oggetti lanciati o calciati.

IV

Una zona fuori dalla portata del livello terra.

Sintesi dei risultati delle prove condotte ed esito prestazionale differenziato per tipologia di lastra di rivestimento testata

Tipologia
 
Lastra normale spessore 10 mm senza rete di rinforzo in fibra di vetro

Categoria III

Lastra levigata spessore 9,3 mm senza rete di rinforzo in fibra di vetro

Categoria IV

Lastra normale spessore 10 mm con rete di rinforzo in fibra di vetro

Categoria II

Lastra levigata spessore 9,3 mm senza rete di rinforzo in fibra di vetro

Categoria III

Share